Orobikeando

Orobikeando - Un viaggio sulle ciclovie orobiche alla scoperta del paesaggio e delle eccellenze enogastronomiche del territorio

Orobikeando concentra la propria attenzione sul potenziale sviluppo derivante da due fondamentali risorse del territorio: le eccellenze agroalimentari presenti nell’area di progetto e le reti di percorsi di mobilità che collegano, attraverso i passi storici, il territorio bergamasco con il versante valtellinese, fino all’area transfrontaliera del Bernina.

L'obiettivo

Il progetto mira a progettare e implementare una strategia di sviluppo condivisa volta alla valorizzazione delle produzioni agroalimentari attraverso la promozione della mobilità dolce nell’area e la definizione di un modello di governance capace di progettare e realizzare attraverso il turismo ciclo-pedonale i Servizi Eco sistemici legati al Turismo rurale.

Le azioni comuni

Il progetto si sviluppa attraverso una serie di azioni comuni che partono dall’individuazione e la mappatura dei principali stakeholder (enti e istituzioni, operatori del settore turistico e culturale, agricoltori…) e dalla  definizione degli strumenti per lo studio, la sperimentazione e la gestione di servizi ecosistemici sulla base delle relazioni tra gli attori locali coinvolti nella governance.

L’azione comune si concretizza nella creazione di un network grazie a due study-visit in ambito internazionale, oltre che nell’individuazione e nella diffusione di buone pratiche. Infine è prevista l’implementazione di un piano di comunicazione e marketing condiviso in grado di promuovere il progetto ed i servizi che saranno attivati.

Le azioni locali

A livello locale l’azione del GAL Valle Brembana 2020 prevede l’attivazione di un tavolo di coordinamento locale costituito dai partner locali (VisitBrembo, BIM) che avrà funzione di cerniera tra il territorio e lo Steering Committe per garantire la partecipazione dei territori al progetto di cooperazione e la durabilità dei risultati. Inoltre verranno organizzati dei Focus group funzionali all’individuazione dei servizi di supporto allo sviluppo dell’economia locale collegata al turismo e alla mobilità (partecipanti: gli attori del settore della produzione, i soggetti coinvolti nell’attività dell’accoglienza e della promozione turistica e le pubbliche amministrazioni). Seguirà la redazione di uno Studio di fattibilità della rete ciclopedonale dell’area e dei relativi servizi.